Italiano

LA CROCE ROSSA SI TRASFERISCE : LA NUOVA SEDE SARA' A PREMARIACCO.

mercoledì, 22 giugno 2016

La Croce Rossa si trasferirà a Premariacco. Questa la decisione “naturale” maturata in queste settimane che a fronte di una struttura, quella di Cividale, non più idonea ad ospitare i volontari, ha visto preferire le opportunità arrivate dal vicino Comune di Premariacco.
“Non possiamo passare un’altro anno al freddo - spiega il presidente della Croce Rossa - Comitato di Udine Sergio Meinero - e dal Comune di Premariacco sono arrivate alcune opportunità che, valutate attentamente, rispondono alle esigenze del servizio che i volontari svolgono da anni sull’intero territorio. Le proposte arrivate da Cividale che abbiamo letto sui giornali non sono la soluzione adeguata alle nostre necessità”.
Trasferimento - precisa la Croce Rossa - che non avrà nessuna ripercussione sui progetti che continueranno ad essere portati avanti con lo stesso impegno ed entusiasmo.
Per i volontari quindi una nuova sede a Premariacco che verrà decisa nelle prossime settimane a fronte di alcune alternative proposte dal Sindaco Roberto Trentin che con i referenti dell’associazione ha già effettuato alcuni sopralluoghi per verificare spazi e dislocazione.
“Siamo entusiasti che la Croce Rossa abbia scelto Premariacco come nuova sede- spiega il Sindaco Trentin - una nuova e bella opportunità per il nostro comune che così vedrà accrescere i servizi per i cittadini, fermo restando che ovviamente continueranno ad essere dedicati a tutti coloro, non solo residenti quindi, che da sempre vedono nella Croce Rossa un punto di riferimento.”
Premariacco ricomincia ad avere un ruolo che da tempo aveva perso. Assieme alle opere pubbliche che si stanno avviando, a partire dall’asilo di Ipplis e dai nuovi spalti per la palestra comunale, ora ancora più indispensabili con la promozione dell’Azzurra Pallavolo in serie D,
ora la sede della Croce Rossa, senza dimenticare il congresso provinciale dell’Afds che si svolgerà proprio a Premariacco nel 2017 dopo 44 anni dall’ultima volta nel Cividalese.